IL CAVOLO VERZA

IL CAVOLO VERZA

Colore: verde intenso
Periodo di raccolta: autunnale – invernale
Quantitativo previsto: 4-6 kg per mq*
Conservazione: in frigorifero fino a due settimane avvolto in carta da cucina

Caratteristiche: fusto breve, sul quale sono inserite numerose foglie croccanti, spesse, grinzose, increspate, con nervature prominenti, formanti una testa serrata. Il cavolo sembra essere originario del bacino del Mediterraneo, dal quale si sarebbe diffuso in Europa. I romani lo consumavano crudo, prima dei banchetti, per aiutare l’organismo ad assorbire meglio l’alcool; usanza che ancora oggi viene praticata nei paesi dell’Est per smaltire gli eccessi di vodka. Era l’alimento base utilizzato dagli equipaggi delle navi per compensare il magro regime alimentare.
Proprietà e benefici: contiene zolfo in abbondanza ed è molto ricco di azoto. Possiede anche una buona percentuale di selenio, un efficace antiossidante.
Conservazione in congelatore: lavate, tagliuzzate a listarelle e sbollentate per un minuto e mezzo. Raffreddate e congelate. Cucinate i cavoli ancora congelati per otto minuti in acqua bollente.